D.C.A. Insieme per comprendere

DCA_Insieme_per_comprendere

Il 2 giugno, in occasione della Giornata mondiale di sensibilizzazione sui disturbi alimentari, (anoressia, bulimia, bing eathing etc.) l’associazione “Stella Danzante” ETS – ODV installerà un gazebo informativo in Piazza Nettuno, dalle ore 16.00 alle ore 20.00.
Accanto ai volontari, per rispondere alle domande dei cittadini saranno presenti, insieme al loro staff, la dott.ssa Carmelita Russo, responsabile del reparto neuropsichiatria infantile dell’Ospedale Santa Marta di Acireale e il dott. Salvatore Salerno, responsabile del Day Hospital per gli adulti dell’azienda Ospedaliera Policlinico – San Marco di Catania e gli psicologi e nutrizionisti della Stella Danzante.
Nello spirito di collaborazione fra le associazioni avremo il piacere di ospitare i referenti della sezione di Palermo dell’associazione “ilfilolilla” APS.
Per l’occasione il Governo Regionale dimostra la sua attenzione verso una problematica che interessa un numero sempre crescente di siciliani, illuminando di Lilla il Palazzo dei Normanni sede del Parlamento Siciliano.
È un momento importante per sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo a un problema che solo in Italia riguarda oltre 3 milioni di persone ed ha un alto tasso di mortalità.
I disturbi del comportamento alimentare riguardano fasce sempre più ampie di popolazione e l’incidenza dei casi nell’arco dell’ultimo anno ha avuto un incremento di circa il 35/40% a causa dell’isolamento sociale dovuto alla pandemia.
I disturbi dell’alimentazione, che fino ad alcuni anni fa interessavano quasi esclusivamente la popolazione femminile in età adolescenziale, ormai vedono crescere sempre di più il numero degli uomini colpiti dalla patologia, mentre l’età di esordio si è notevolmente abbassata e trovare bambini di 6-10 anni con disturbi dell’alimentazione non è più un fenomeno isolato.
L’intervento dei docenti riveste un’importanza fondamentale nella prevenzione primaria e secondaria della patologia, che può essere intercettata fin dal suo esordio assicurando un esito positivo delle cure.
Un grande problema nel trattamento di questi pazienti è dato dalla disomogeneità delle cure sul territorio nazionale. Il fatto di non poter usufruire dappertutto di cure adatte, fa sì che vi siano delle vere e proprie sacche di disagio distribuite a macchia di leopardo, accanto a realtà di eccellenza situate in modo altrettanto disorganico.
Uno degli obiettivi principali degli eventi organizzati dalla Stella Danzante è quello di richiamare l’attenzione sui disturbi alimentari per sensibilizzare gli organi governativi preposti ad attuare sul territorio siciliano tutti i livelli di cura previsti dalle linee guida pubblicate sulla GURS il 7 marzo 2017.
Si ringraziano il Comune di Catania per aver concesso l’utilizzo del suolo pubblico, l’Azienda Ospedaliera Policlinico San Marco e l’ASP Catania che hanno concesso il loro patrocinio e l’ISS “Giovan Battista Vaccarini” di Catania per la collaborazione al progetto.

Print Friendly, PDF & Email