n.118 Sciopero generale del 29 gennaio 2021 – Comparto Istruzione e Ricerca

Disposizione n.118 del 22/01/2021

            A tutto il Personale Docente e ATA

Al Sito web

 

Oggetto: Sciopero generale del 29 gennaio 2021 – Comparto Istruzione e Ricerca

La Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Funzione Pubblica – con nota 1520-P del 12 gennaio 2021, ha comunicato che “le Associazioni Sindacali S.I. COBAS – Sindacato Intercategoriale Cobas e SLAI COBAS per il sindacato di classe, hanno proclamato lo sciopero generale nazionale di tutte le categorie e settori lavorativi pubblici, privati e cooperativi” per il 29 gennaio 2021. Pertanto la dirigente,

 

  • visto l’Accordo Aran sulle “Norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali e sulle procedure di raffreddamento e conciliazione in caso di sciopero del personale del Comparto Istruzione e Ricerca” sottoscritto il 2 dicembre 2020 (valutato idoneo dalla Commissione di Garanzia con delibera 303 del 17 dicembre 2020 e pubblicato sulla GU serie generale n. 8 del 12 gennaio 2021);
  • tenuto conto dell’art. 3, del medesimo accordo “Contingenti di personale per le istituzioni scolastiche ed educative”;
  • considerato l’art. 3, c. 4 “In occasione di ogni sciopero, i dirigenti scolastici invitano in forma scritta, anche via e-mail, il personale a comunicare in forma scritta, anche via e-mail, entro il quarto giorno dalla comunicazione della proclamazione dello sciopero, la propria intenzione di aderire allo sciopero o di non aderirvi o di non aver ancora maturato alcuna decisione al riguardo. La dichiarazione di adesione fa fede ai fini della trattenuta sulla busta paga ed è irrevocabile, fermo restando quanto previsto al comma 6. A tal fine i dirigenti scolastici riportano nella motivazione della comunicazione il testo integrale del presente comma”;
  • considerato l’art. 3, c. 6 “il Dirigente Scolastico, in occasione di ciascuno sciopero, individua – anche sulla base della comunicazione del personale resa ai sensi del comma 4 – i nominativi del personale in servizio da includere nei contingenti e tenuto alle prestazioni indispensabili per garantire la continuità delle stesse,

al fine di determinare, nel rispetto dell’esercizio del diritto di sciopero di ognuno, le modalità di funzionamento del servizio per il contingente minimo di lavoratori e per garantire le prestazioni indispensabili previste dalla legge 146/90 e dagli accordi integrativi nazionali,

DISPONE

che le SS.LL. dichiarino entro e non oltre il giorno 25/01/2021 (n.4 giorni dalla pubblicazione di questa circolare), tramite e-mail inviata all’indirizzo istituzionale della scuola ctis01700v@istruzione.it

  1. a) la propria intenzione di aderire allo sciopero,

oppure

  1. b) la propria intenzione di non aderire allo sciopero,

oppure

  1. c) di non aver ancora maturato alcuna decisione sull’adesione o meno allo sciopero.

Si sottolinea, come già riportato nell’art. 3, c.4, che la dichiarazione di adesione fa fede ai fini della trattenuta sulla busta paga ed è irrevocabile.

Qualora si riuscisse a definire con certezza soltanto il numero e i nomi di coloro che non hanno ancora maturato alcuna decisione sull’adesione o meno allo sciopero, la mattina dello sciopero i docenti non scioperanti si renderanno reperibili sin dalla prima ora per anticipare l’orario delle loro lezioni funzionalmente alla riformulazione dell’orario di ciascuna classe.

 

                                                                                               LA DIRIGENTE

                                                                                      Prof.ssa Salvina Gemmellaro

Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi

e per gli effetti dell’art. 3 D.lgs. n. 39/93

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Share