n. 107 Articolo 4 del Decreto-Legge 5 gennaio 2021, n. 1. Ripresa dell’attività didattica da giorno 8 gennaio 2021

Disposizione n. 107 del 7 gennaio 2021

Agli Studenti e alle Studentesse

Alle Famiglie

Al Personale Docente e A.T.A.

Alla D.S.G.A.

Oggetto: Articolo 4 del Decreto-Legge 5 gennaio 2021, n. 1. Ripresa dell’attività didattica da giorno 8 gennaio 2021. 

La Scrivente, visto l’articolo 4 del Decreto-Legge 5 gennaio 2021, n. 1  trasmesso alla suddetta istituzione scolastica a mezzo nota del MI prot. n. 13 del 06 gennaio 2021, dispone quanto segue:

  1. per la scuola secondaria di secondo grado nei giorni  8 e 9 gennaio 2021, come da calendario scolastico regionale Disposizione n. 107 del 7 gennaio 2021, l’attività didattica delle istituzioni scolastiche, di cui al presente comma, si svolge a distanza per il 100 per cento della popolazione studentesca delle istituzioni scolastiche. Resta ferma comunque, per tutte le istituzioni scolastiche e per l’intero periodo, “la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali”. Pertanto saranno garantite le attività pratiche (moduli sportivi) deliberate nel PTOF caratterizzanti il Liceo Scientifico Sportivo e il Liceo Scientifico Scienze Applicate con Progetto Sportivo, già comunicate nella Disposizione n. 75 del 16 novembre 2020 e le attività in presenza finalizzate a  garantire l’inclusione scolastica;
  2. dal giorno 11 al 16 gennaio 2021, le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado nelle  regioni “gialle” e “arancioni” “adottano  forme   flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica ai sensi degli articoli 4 e 5 del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, garantendo almeno al 50 per cento della popolazione studentesca delle predette istituzioni  l’attività didattica in presenza”, fermo restando, anche in questo caso e nel caso delle regioni “rosse” dove l’attività è prevista al 100% a distanza, “la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali”.

In una lettura sistematica delle disposizioni vigenti, la ripresa dell’attività in presenza per almeno il 50% della popolazione studentesca dovrà essere realizzata secondo le azioni delineate dai piani operativi derivanti dall’attività dei “tavoli prefettizi”, di cui al DPCM 3 dicembre 2020, che hanno provveduto a coordinare le esigenze delle istituzioni scolastiche e dei servizi di trasporto sui territori di competenza, proprio in vista della ripresa della scuola in presenza.

Resta inteso che sono da osservarsi le eventuali diverse determinazioni più restrittive deliberate dalla Regione e dall’Ente locale nell’esercizio delle rispettive competenze.

Pertanto,  in attesa di nuove determinazioni a partire dall’11 gennaio 2021, sarà mia cura aggiornare le SS.LL. in tempo reale. Certa della Vostra fattiva collaborazione, in un clima di grande incertezza e di tutela della sicurezza sanitaria, Vi auguro di riprendere l’attività didattica e il dialogo umano nel complesso processo d’insegnamento/apprendimento con la cura e l’attenzione massima alle relazioni interpersonali che hanno segnato e  segnano l’agire di tutti i partecipanti alla nostra comunità scolastica.

La Dirigente
Prof.ssa Salvina Gemmellaro

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Share